Oggetti d'arte russa Mian
164/71 - Sul Fiume Unscha

Belych, Alexej P.
1923
dipinto del 1967
cm. 20 x 34
166/72 - Radura nel bosco

Belych, Alexei P.
1923-1999
dipinto nel 1962
cm. 50 x 35
Pittori Russi - Russians Painters
Pittori Russi del '900 iscritti ai Beni Culturali dell'ex URSS
 Belych, Alexej Pavlovich - 1923 Artista nato nel 1923 nel villaggio Krutets della provincia di Orel (Kostroma). Ha iniziato i suoi studi artistici, dopo essersi laureato in lettere, presso l’Istituto d’arte Surikov V.I. (1848-1916) di Mosca, istituto che ha frequentato dal 1952 al 1958 nelle classi dei due magnifici atisti e pr...

 Belych, Alexej Pavlovich - 1923

Artista nato nel 1923 nel villaggio Krutets della provincia di Orel (Kostroma). Ha iniziato i suoi studi artistici, dopo essersi laureato in lettere, presso l’Istituto d’arte Surikov V.I. (1848-1916) di Mosca, istituto che ha frequentato dal 1952 al 1958 nelle classi dei due magnifici atisti e professori Fedor P. Reshetnikov (1906-1989) e Victor G. Tsyplakov (1915-1986).

Per il suo importante lavoro svolto sempre in mezzo al popolo russo nel 1960 fu ammesso all’associazione “Artists-Union” (Unione degli Artisti della Russia) ed in seguito gli venne conferita, a titolo onorario, la medaglia del “Peoples Artist of Russia”. I suoi lavori furono sempre ben accetti al Regime Sovietico che lo considerava uno dei più importanti comunicatori nel campo dell’arte e quindi della pittura e scultura; quale professore nell’Istituto Surikov, dove ebbe i primi insegnamenti, fu un vero insegnante per i giovani artisti che cercò sempre di indirizzare verso l’amore per il popolo e per la loro patria; il suo più importante lavoro, riconosciuto dai vari esponenti dell’arte russa fu quello di educare le giovani generazioni ed i giovani talenti presso le scuole “Academitshiskaia Datsha e Goriatshi Kliutsh” al fine di poter conservare gli ideali e la tradizione dell’arte russa e dell’amore per il proprio popolo rivoluzionario; esaltò sempre il lavoro creativo dei propri allievi invitandoli anche ad effettuare mostre collettive guidate da lui e dai suoi più importanti capolavori.

A.P. Belykh ha sempre avuto un grande riconoscimento da tutte associazioni artistiche russe per la sua armonia e trasparenza nell’uso dei pennelli e dei colori che lo rendono uno dei massismi esponenti dell’Impressionismo Sovietico, non da meno è stato accolto dagli amanti dell’arte sia di grande cultura che di estrazione povera e popolare.

Altri riconoscimenti ed altre medaglie furono conferite a questo grande pittore nel 1968 e nel 1981 dopo aver preso parte a numerose mostre di pittura sia collettive che personali; di queste mostre si ricordano principalmente quelle del 1975, del 1983 e del 1993 a Kostroma oltre a quelle di Mosca nel 1983 e di San Pietroburgo nel 1985; i lavori di Belikh trovano oggi spazio nei musei d’arte di Kostroma, Ryasan, Tula, Tshita, Tshugujev e Kailingrad oltre alla importantissima galleria d’arte Tetriakov di mosca.

Dopo la caduta del Regime Sovietico e più precisamente dal 1994 le tele, le incisioni ed i vari dipinti di Belykh si trovano anche presso molti grandi collezionisti europei oltre che in importanti gallerie in Finlandia, Germania, Spagna, Inghilterra, Stati Uniti, Giappone, Canada ed Australia.

Oggi, avere in casa propria, un lavoro del grande pittore impressionista russo Alexei Pavlovich, Belihk è avere un vero tesoro che ogni giorno aumenta di valore in quanto ormai le opere di questo magnifico artista sono praticamente introvabili sui vari mercati ed in Russia leggi severissime ne vietano l’esportazione. 

Artist born in 1923 in the village of the province of Orel Krutets (Kostroma). He began his artistic studies after graduating in letters, at the Art Institute VI Surikov (1848-1916) in Moscow, which he attended school from 1952 to 1958 in the classes of the two magnificent with artists and professors Fedor P. Reshetnikov (1906-1989) and Victor G. Tsyplakov (1915-1986).

For his important work always in the middle of the Russian people in 1960 was admitted to the association "Artists-Union" (Union of Artists of Russia) and later he was awarded, as honorary medal of "Peoples Artist of Russia ". His works were always welcome to the Soviet regime who considered him one of the most important communicators in the field of art and then painting and sculpture; as a professor in the Institute Surikov, where his first teachings, was a real teacher for young artists who always tried to steer towards love for the people and for their country; his most important work, recognized by various exponents of Russian art was to educate the young generation and the young talents in schools "Academitshiskaia Datsha and Goriatshi Kliutsh" in order to preserve the ideals and traditions of Russian art and love for their revolutionary people; always praised the creative work of its students inviting them to make exhibitions led by him and his most important works.

A.P. Belykh has always had a great recognition from all Russian art associations for its harmony and transparency in the use of brushes and colors that make it one of the exponents of Soviet massismi, not least was welcomed by art lovers both of great culture that extraction poor and popular.

Other awards and other medals were bestowed upon this great painter in 1968 and in 1981 after taking part in numerous art exhibitions both collective and personal; these exhibitions are remembered mainly those of 1975, 1983 and 1993 in Kostroma than those of Moscow in 1983 and in St. Petersburg in 1985; jobs are now Belikh space in art museums of Kostroma, Ryasan, Tula, Tshita, Tshugujev Kailingrad and important addition to the art gallery Tetriakov fly.

After the fall of the Soviet regime and more precisely since 1994 the paintings, engravings and paintings of various Belykh are also found in many major European collectors as well as in major galleries in Finland, Germany, Spain, England, the United States, Japan, Canada and Australia.

Today, to have in your own home, a work of the great Impressionist painter Russian Alexei Pavlovich, Belihk is to have a real treasure that every day increases in value because now the works of this great artist are virtually impossible to find on the various markets in Russia and strict laws it prohibit the export.

 

Impressionisti, Post Impressionisti e Real Socialisti
Arte Russa - Russian Art